Attività


Nella scuola dell’infanzia è compito dell’insegnante accogliere, valorizzare ed estendere le curiosità dei bambini e creare occasioni e stimoli sempre nuovi per attivare le scoperte. Il gioco è, nell’età dell’infanzia, la principale modalità per sviluppare la conoscenza del reale e del mondo
circostante, esso favorisce l’instaurarsi di rapporti attivi e creativi. Il gruppo di lavoro ha organizzato situazioni di apprendimento adeguando le strategie, gli obiettivi formativi, i tempi d’intervento, le modalità di verifica, alternando tempi di attività didattica frontale con attività laboratoriali, per raggiungere gli obiettivi previsti.

La scuola svolge diversi laboratori, tra cui: grafico-pittorici, psicomotricità, preparazione prescolastica, laboratorio teatrale e corso di inglese.

Le attività extrascolastiche sono un valido supporto ai progetti che si svolgono nella scuola , le esperienze di scoperta , osservazione e ricerca, sono occasioni di stimoli, emozioni, divertimento ma anche strategie di apprendimento nei diversi ambiti.
Anche quest’anno numerose le attività extrascolastiche: “oggi l’olio lo faccio io”, “la cucina e gli oggetti della tradizione”: oggi l’artigiano sono io, “art-attak con la natura, visita al mulino, laboratorio di pasqua presso l’officina didattica, visita ai musei, per i più piccoli si è organizzata una mattinata con gli asinelli.

In particolare:
Laboratorio musicale: proposto dai volontari, ha coinvolto i bambini nella realizzazione di strumenti musicali con materiali di recupero.
Progetto alimentare: con “il cibo in mente”, riscoprire i sapori della terra, in particolare il pane e i cereali, come nascono e come vengono trasformati; questo progetto è stato integrato da incontri con i genitori e lo psicologo per discutere delle regole tra genitori e figli, e di alimentazione per i bambini e disturbi legati al cibo. I genitori hanno partecipato con interesse alle attività proposte dai due
professionisti.
Attività didattica “nuvole”- un viaggio nell’arte contemporanea: esperti del settore della didattica creativa per bambini, professionisti d’arte, hanno coinvolto i bambini nella realizzazione di un “bestiario urbano”, il laboratorio ha lavorato sull’immagine impressa nella memoria del bambino degli animali che conosce sul territorio e non; lavorando con le sole mani i bambini hanno realizzato la sagoma dell’animale, incollata e aggiunta di particolari che hanno ritenuto importanti. Il laboratorio ha continuato con una visita guidata nei luoghi del centro storico dove i bambini hanno potuto vedere le opere esposte di alcuni artisti e hanno potuto interloquire con gli artisti stessi.

Laboratorio teatrale: lo scopo di questo progetto è stato quello di offrire a tutti l’opportunità di imparare a comunicare con i diversi linguaggi verbali e non, in una sorta di fantasia dell’espressione. I bambini hanno giocato con il loro corpo e sono stati coinvolti nella preparazione di recite e di altri momenti di feste.
Corso di inglese: “impariamo giocando !” sotto il segno del divertimento, del gioco, della gestualità, del sorriso, i bambini di 3, 4 e 5 anni hanno mosso i primi passi nel piacere di parlare una lingua nuova. Alla fine i bambini hanno presentato ai genitori il lavoro svolto. E’ un attività svolta con entusiasmo e professionalità.

Progetto diaconale in collaborazione con la Chiesa Metodista di Scicli:
All’inizio di gennaio 2014 è iniziata la collaborazione con la Chiesa Metodista di Scicli a supporto delle attività diaconali già avviate dalla comunità locale e in vista di una ulteriore espansione della comune vocazione diaconale nei confronti di donne e minori.
In questo senso si è iniziata una collaborazione con il centro diurno che ospita ragazzi di famiglie disagiate, collaboriamo con il servizio di doposcuola e tramite loro abbiamo iniziato l’inserimento nella nostra scuola di bambini albanesi.

Torna su ↑ © Opera Diaconale Metodista 2019

Realizzato con il contributo dell'otto per mille valdese